Durante l’estate, quando le giornate sono afose e a Venezia o in terraferma non si trova tregua dal caldo, una delle migliori soluzioni è prendere la barca e passare la giornata fra le isole della laguna. Anche chi non ha la barca, probabilmente finirà per spostarsi dal centro storico a favore delle meno caotiche isole. Al termine di una gita in barca regalatevi un momento per l’aperitivo e, perché no, anche la cena. A maggior ragione in periodo di sagre come in estate.

Se preferite spostarvi nella laguna nord, una delle mie isole preferite per una gita in barca è senza dubbio Burano. Basta scorgere le case colorate in lontananza ed è subito estate. Potete fare un aperitivo all’aperto, e poi scegliere in quale locale assaggiare i piatti tipici dell’isola come il risotto de go o i dolcetti a forma di esse. Prenotate al Gatto Nero oppure, per una cena stellata, al Venissa, nella vicina isola di Mazzorbo.

Chi parte da Venezia, forse ci metterà un po’, ma una delle mete per una gita in barca è Chioggia. Simile a Venezia nelle sue calli e canali, qui potrete fare aperitivo e gustare stuzzichini vari compresi nel prezzo del calice di vino o dello spritz, come al Bar Bellini o alla Pasticceria Flora che nonostante sia principalmente una pasticceria, è uno dei locali più frequentati per l’aperitivo. Per la cena, invece, prenotate Al Gato, oppure a La Sgura, magari in uno dei tavoli all’esterno.

In alternativa, potete fare più tappe per la laguna, pranzoAl Bacan e poi un po’ di sole nell’isola di Sant’Erasmo. Spostarvi poi per un aperitivo in Salvmeria, in via Garibaldi a Venezia, e terminare la serata con una cena in uno dei chioschetti del lungomare nell’isola del Lido, per esempio prenotate al Chiringuito per dei club sandwich speciali.

Immagine di copertina di Sofia Osman