A tutti gli amanti della buona cucina, la frase “giovedì gnocchi” può solo rievocare piatti pieni di morbidi gnocchetti conditi col sugo oppure semplicemente con burro e salvia. Fra i miei preferiti ci sono quelli con il sugo di scampi (qui la ricetta), con un retrogusto un po’ piccante. Qualche giorno fa, cercando nuove ricette da provare mi sono imbattuta in quella degli gnocchi dolci alla veneta che mi ha incuriosito non poco.

Per preparare questa ricetta tradizionale, servono i soliti ingredienti per preparare gli gnocchi: o 500 gr. di patate farinose, 150 gr. di farina (possibilmente la 0) e sale. C’è chi utilizza anche l’uovo ma io evito (la proporzione sarebbe 1 uovo per ogni chilo di patate). Se avete paura che l’impasto non tenga la cottura, allora aggiungete 1 uovo per ogni chilo di patate. Per condire procuratevi del burro, zucchero, cannella, formaggio grana e salvia. Alcune ricette prevedono anche l’aggiunta di uvette.

Dopo aver lessato e schiacciato le patate, aggiungete la farina e un pizzico di sale ed impastate. Create dei salamini e tagliateli della grandezza che preferite. Cuoceteli in acqua bollente e toglieteli quando salgono. Prima di cuocerli, però, sciogliete il burro con la salvia di modo che prenda il gusto e il profumo, e poi toglietela. Scolate gli gnocchi e spadellateli col burro. Infine, per dare agli gnocchi dolci alla veneta il loro gusto unico, spolverateli con il mix di zucchero, cannella e formaggio grattugiato.

Un paio di consigli:

  • Potete aggiungere zucchero, cannella e formaggio quando impiattate e non direttamente in padella
  • Ricordatevi di servire anche delle fette di pane, per fare scarpetta con il sugo che rimarrà nel piatto

Immagine di copertina di MyPersonalTrainer