Ma voi le conoscete le ricette tipiche da provare a Venezia?

10 ricette tipiche – i consigli di Mangiare Bene Venezia

Ormai è risaputo che, quando siete a Venezia, dovete prepararvi a fare vere e proprie scorpacciate di pesce. In una città circondata dall’acqua, non ci si può aspettare altro. Ma voi le conoscete le ricette tipiche da provare a Venezia? Naturalmente ce ne sono tantissime, dalle più semplici, a quelle più complicate. Ecco quindi 10 ricette tipiche (aalcune senza pesce).

Iniziamo dagli antipasti. Le capesante (e i canestrelli, che sono simili ma più piccoli) gratinate sono da provare, basta fare attenzione a non cuocerle troppo. Ci sono poi i “peoci”, o cozze. Anche questi sono buonissimi gratinati al forno oppure saltati. Ma li avete mai provati fritti? Preparate la pastella e friggeteli a immersione nell’olio bollente. Un altro prodotto che viene proposto fra gli antipasti è la “granseola”, grosso crostaceo rossastro comune nella laguna di Venezia. Una volta cotta, conditela con un filo d’olio, sale e pepe (e per chi lo preferisce, anche del limone).

La maggior parte delle ricette tipiche veneziane sono dei primi piatti, spesso sostanziosi e che rimandano a una tradizione povera, come per esempio il risotto di go, o ghiozzi, oppure risi e bisi. Se invece cercate un piatto che, oltre ad essere buono, è anche scenico, allora preparate la pasta con il nero di seppia. Il segreto per renderlo gustoso è di aggiungere le seppie tagliate a listarelle (il più simili possibile alle bavette). Un altro piatto da provare è il pasticcio di pesce, preparato rigorosamente con le bavette e non con le lasagne.

Fra i secondi piatti, invece, consiglio di provare gli scampi alla busara, piatto dalle origini istriane cucinati con un sugo di pomodoro. Infine, due piatti senza pesce: il fegato alla veneziana e i tramezzini. Questi ultimi vennero preparati per la prima volta a Torino, ma anche a Venezia hanno riscosso molto successo. Gli ingredienti base sono pan carrè e maionese, poi per il ripieno scegliete gli abbinamenti che preferite.

Immagine di copertina di Kim Renberg