Dove mangiare fra musei, università e panorami da cartolina

Dove mangiare nel sestiere di Dorsoduro — i consigli di Mangiare Bene Venezia

Continua il tour di Venezia sestiere per sestiere, e ora è la volta di esplorare i locali del sestiere di Dorsoduro. È una zona piena di luoghi da visitare e scorci da scoprire, ma anche panorami da cartolina da vedere assolutamente. Come nel caso della vista sul Canal Grande e la Basilica della Salute. Si tratta di un must in tutte le stagioni e con ogni clima (sì, anche con la pioggia). Poi c’è Ca’ Rezzonico per ammirare opere del Settecento veneziano, oppure la Collezione Peggy Guggenheim con arte europea e americana del XX secolo.

Ma passiamo al sodo, ovvero dove mangiare se vi trovate nel sestiere di Dorsoduro. Se volete mangiare bene e spendere poco siete fortunati. Infatti, qui ha sede l’università Ca’ Foscari, con biblioteche e sedi varie sparse per la zona, quindi troverete locali a misura (e budget) di studente. Per esempio il bacareto da Lele è gettonato per bersi “un’ombra” e mangiare un panino. Oppure all’Osteria al Squero, frequentata anche da turisti e studenti stranieri. Non per niente questi sono fra i 5 posti top per l’aperitivo universitario.

Al Bar alla Toletta, evitate i soliti pizza e pasta e prendetevi i tramezzini: sono i più famosi della città e, naturalmente, i più buoni. Il mio preferito? Ricotta, spinaci e noci. Se invece proseguite di pochi metri troverete l’Osteria Enoteca Ai Artisti, un piccolo locale ma con buoni piatti a base di pesce e ottimo vino. Se le temperature lo permettono, pranzate in uno dei tavoli all’esterno e perdetevi nel guardare il via vai di persone. Un’altra alternativa è di spostarsi nella Fondamenta delle Zattere dove troverete un chioschetto in un posto strategico. Questo posto è l’ideale per pranzare al sole o fare aperitivo ammirando il tramonto.

Immagine di copertina di Alessandro Spadavecchia