Quando le giornate iniziano a scaldarsi, e finalmente si possono fare delle passeggiate a piedi nudi sul bagnasciuga, è tempo di chiudere il ricettario con i piatti invernali e caldi, e rispolverare quelli freschi e leggeri come l’insalata caprese o quella di piovra. Ci sono alcune ricette che, nonostante vadano servite calde, per la stagionalità degli ingredienti vanno preparate in primavera. È questo il caso del risotto primavera.

Gli ingredienti principali del risotto primavera sono piselli, zucchine e carote, ma c’è chi lo prepara anche con gli asparagi, o utilizzandoli in alternativa alle zucchine. Vi serviranno anche cipolla e olio extravergine d’oliva per il soffritto, riso Carnaroli o Vialone nano, un bicchiere di vino bianco, brodo vegetale (oppure dado), burro e parmigiano per la mantecatura. Sale e pepe per aggiustare.

Procedete come per tutti i risotti, preparando un soffritto di cipolla tagliata molto fine e olio. Quando la cipolla sarà imbiondita, aggiungete carote e zucchine tagliate a cubetti, i piselli e fate rosolare. Aggiungete il riso e fatelo tostare per un minuto, mescolando in modo che non si attacchi al fondo e non bruci. Quindi sfumate con del vino bianco (mezzo bicchiere può bastare). Versate poi il brodo fino a coprire il riso e, una volta “consumato”, versatene dell’altro, fino a che il riso sarà atto al punto giusto. Spegnete il fuoco, aggiungete due noci di burro e mantecate il risotto, aggiungendo un po’ di pepe alla fine. Infine servite il risotto primavera con del formaggio appena grattugiato.

Un paio di consigli:

  • Quando lo versate, il brodo deve essere caldo, altrimenti si bloccherete (o rallenterete) la cottura del riso
  • Mentre preparate il risotto, ricordatevi di assaggiare di tanto in tanto, per capire se aggiustare di sale

Scopri qui tutte le proprietà degli asparagi.

Immagine di copertina di Wicked Delicious Kate