5 delizie da assaggiare durante una dolce pausa dal trambusto di Venezia

Ricette veneziane dolci – i consigli di Mangiare Bene Venezia

Se volete fare una dolce pausa dal trambusto di Venezia e fare la carica di zuccheri, ecco 5 ricette veneziane dolci da assaggiare. Alcune hanno una storia antica, altre hanno la loro stagionalità (per esempio durante il carnevale o prima di Pasqua), altre ancora si possono trovare durante tutto l’anno.

Il Pan dei Dogi, per esempio, è una pagnotta dolce risalente al 1600 e veniva servito nei banchetti del Doge Silvestro Valier. Questo dolce è morbido e tipico del periodo natalizio, anche se ormai le pasticcerie veneziane lo vedono tutto l’anno. Ha un impasto semplice con farina, burro, uova e zucchero e arricchito con fichi secchi, noci, mandorle, miele e scorze d’arancia grattugiata.

Invece, per chi non ama i dolci “troppo dolci”, che potrebbe sembrare un controsenso, la scelta giusta sono i baìcoli, molto sottili e croccanti si possono comprare in tante pasticcerie e nei supermercati. Se per qualcuno, però, non risultano abbastanza dolci, perché non accompagnarli con dello zabaione?

Degli altri biscotti adatti alla merenda, e che si possono mangiare mentre si beve una tazza di tè, sono gli “essi buranei”. Questo dolcetto tipico originario dell’isola di Burano è a forma di esse e un tempo si cucinava solo nel periodo di Pasqua. Oppure provate i “zaleti”, biscotti rustici della tradizione popolare, molto simili ai frollini nell’aspetto, ma a base di farina di mais.

Ed infine, fra le ricette veneziane dolci da provare durante il carnevale, dovete provare le frittelle. Se ne possono trovare di tanti tipi, ripiene e non, con giusto una spolverata di zucchero a velo. Ma ricordate che, appena inizia la Quaresima, non ne troverete più in nessuna pasticceria.

Immagine di copertina di Pasticceria Dal Mas