Con la bella stagione si ha sempre più voglia di piatti freschi, ma veloci da preparare o da preparare in anticipo e poi non dover più riscaldare. Rientra nell’ultimo caso il vitello tonnato, ricetta dalle origini piemontesi, ma conosciuta in tutta Italia. C’è chi preferisce abbondare con la salsa tonnata, chi invece ne stende solo un velo, se poi si prepara il giorno prima, sarà ancora più golosa.

Gli ingredienti indispensabili per preparare il vitello tonnato sono: vitello (i tagli più adatti sono il magatello o il fusello) e tonno sott’olio o in scalota. Poi vi serviranno cipolla, sedano e carota, erbe aromatiche (alloro, rosmarino ecc.), 1 uovo e 2 tuorli, capperi e acciughe. Infine olio extravergine d’oliva e succo di limone.

Cuocerete la carne in acqua bollente per 1 ora e un quarto con carota, sedano e cipolla ed erbe aromatiche. A parte preparate la salsa utilizzando un frullatore ad immersione e unendo gli ingredienti restanti. Mentre frullate aggiungete altro olio a filo fino ad ottenere una salsa morbida. Una volta che la carne è fredda, la potrete affettare finemente. Non tagliatela quando è ancora calda, perché rischiate che si sfaldi. Cospargete le fettine di salsa e poi servite.

Un paio di consigli:

  • Se non conoscete i gusti dei vostri ospiti, potete sempre servire il vitello in un piatto da portata, e mettere la salsa a parte in delle ciotole, così ognuno si potrà servire a piacere
  • Se avete paura che la salsa non monti come dovrebbe, potete frullare tonno, capperi e acciughe, e unire della maionese.

Immagine di copertina di eatsmarter